Buona crescita di fatturato e ordinativi industriali

In Italia sia il fatturato che gli ordini all’industria hanno mostrato un moderato rimbalzo a ottobre dopo la forte correzione di settembre. Il primo è salito di +0,8 per cento da -4,6 per cento su base mensile precedente, con la tendenza annua (corretta per gli effetti di calendario) in territorio ancor più negativo, a -0,9 per cento da -0,3 per cento. I secondi sono aumentati di+0,9 per cento mese su mese, dopo il -6,8 per cento di settembre; la variazione tendenziale è tornata in rosso a -3,2 per cento da +2,6 per cento precedente (in questo caso però il dato non è corretto per i giorni lavorativi, uno in meno rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso).

Sia nel caso del fatturato che degli ordini il rimbalzo congiunturale ha riguardato soprattutto il mercato interno (peraltro, più colpito il mese scorso). A spingere il fatturato è soprattutto l’energia (+4,4 per cento mese su mese); tra i beni di consumo si nota un andamento divergente di beni durevoli e non (-1,8 per cento e +1,1 per cento mese su mese rispettivamente). A pesare sulla variazione tendenziale sia del fatturato che degli ordinativi sono soprattutto computer ed elettronica (-18,7 per cento il fatturato, -17,4 per cento gli ordinativi), e, per quanto concerne il fatturato, le attività estrattive (-25,9 per cento). Si salvano dal calo sia il fatturato che gli ordini di due soli comparti, il farmaceutico e la meccanica (oltre al fatturato nell’industria alimentare).

Leave a Reply

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi