Come gestire un ufficio a casa quando gli spazi sono ristretti

Volete un ufficio in casa ma non avete una camera libera da dedicare a questo scopo? Nessuna paura: i rimedi utili sono tanti, e riuscirete certamente a far fronte a questa esigenza con qualche piccolo accorgimento.

Iniziamo ricordando che una scrivania può essere facilmente adattata alla maggior parte delle stanze: basta una pianificazione intelligente dello spazio. Uno dei luoghi più comuni per metterne uno è dietro il divano, ma potreste anche scegliere di metterla sotto una finestra o lungo un muro al posto di una consolle. Se siete preoccupati per il disordine, optate per una scrivania che abbia degli armadietti incorporati o installate delle scaffalature e utilizzate delle graziose ceste o delle scatole per nascondere i vostri documenti e le forniture per ufficio. Un’elegante scrivania e una buona sedia aggiungeranno anche un carattere aggiuntivo al soggiorno.

Tenete anche conto che per molte famiglie, i salotti e le sale da pranzo sono uno spreco di spazio perché preferiscono usare la cucina abitabile. Trasformare salotto e sala in un ufficio a casa è un ottimo modo per sfruttare lo spazio. Per aggiungere privacy, potete installare una porta scorrevole, appendere le tende sopra l’ingresso o appoggiare gli schermi. Per combattere la mancanza di spazio di archiviazione, le librerie funzionano sono idonee, e ci sono inoltre diverse opzioni di armadio stand-alone a poco prezzo.

Infine, vi ricordiamo che spesso un armadio standard si adatta bene a una scrivania, che potrà essere nascosta semplicemente chiudendo le porte. Se invece preferite che la scrivania sia visibile, rimuovetele.

 

Leave a Reply