Generali sta valutando la cessione di alcuni asset in Germania

Secondo alcune recenti fonti di stampa (l’agenzia Reuters e il quotidiano economico finanziario Il Sole 24 Ore) Generali avrebbe messo in vendita i 44 miliardi di euro di attività di assicurazione vita tedesche, sotto Generali Leben. L’obiettivo è quello – peraltro, non certo tenuto nascosto – di ristrutturare la sua struttura europea rendendo la più efficiente e spingendo il focus sulle aree e sui settori in cui è maggiormente in grado di ottenere una migliore marginalità. (altro…)

Migliora la finanza pubblica italiana (ma salgono le tasse)

banca soldiSecondo le ultime informazioni ufficiali formulate dall’Istat, in Italia la finanza pubblica sarebbe in miglioramento, insieme al reddito delle famiglie. Di contro, è pur vero che sale – anche se di poco – la pressione fiscale, che stando ai dati che sono stati rilasciati dall’Istat si è portata al 38,9 per cento del Pil, in incremento di 0,3 punti percentuali rispetto a quanto non fosse nello stesso periodo (il primo trimestre) dell’anno precedente.

Parlando dei dati positivi, emerge tuttavia come l’indebitamento netto della pubblica amministrazione sia risultato pari al 4,3 per cento del Pil, 0,6 punti meno di quanto non fosse accaduto nel corso del 2016. Si tratta del valore più basso registrato dall’Istituto nazionale di statistica dal 2000 a questa parte, con il saldo primario e il saldo corrente risultati entrambi negativi: – 0,6 per cento del Pil nel primo caso (contro il – 1,4 per cento del primo trimestre 2016) e – 1,7 per cento del Pil nel secondo caso (contro il – 2,2 per cento dello stesso periodo dell’anno precedente). (altro…)

Licenziamenti Natuzzi, l’azienda “contro” i giudici

Negli ultimi giorni è salita agli onori della cronaca la vicenda industriale che sta coinvolgendo i lavoratori di Natuzzi e, in particolar modo, su 3 dipendenti che rischiano di diventare – loro malgrado – un caso internazionale. Ma per quale motivo?

Facendo un piccolo passo indietro, si può rammentare come ad ottobre 2016 Natuzzi propose agli esuberi individuati nel piano industriale di ricollocarsi all’interno di una nuova società. Dei 355 individuati, però, ben 179 rifiutarono e, solamente 40 diedero l’assenso al trasferimento della newco nello stabilimento di Ginosa (i restanti accettarono l’incentivo all’esodo). Di quei 179 che scelsero la via del ricorso, 3 hanno già ottenuto una vittoria, con una favorevole sentenza del Tribunale di Bari che tuttavia non chiude la vicenda (anzi). (altro…)

Brexit colpisce il mercato immobiliare: comprare casa a Londra costa un po’ di meno

Comprare casa a Londra? Non è certo un’operazione alla portata di tutti, ma sta diventando sempre più conveniente, o quasi. Tanto che, sostengono alcuni analisi – forse con un occhio eccessivo di pessimismo – tra non molto tempo comprare una casa nella costosissima City potrebbe diventare molto più economico rispetto a quanto non sia oggi, o non sia stato ieri. (altro…)

Vodafone pensa a un suo operatore mobile virtuale

Come ben noto, la concorrenza nel settore della telefonia mobile non accenna ad arrestarsi o ad allentare la propria morsa. E, di conseguenza, i principali big del settore sono sempre impegnati alla ricerca di nuove leve di marketing utili per poter attrarre e fidelizzare maggiormente la propria clientela. (altro…)

OVS chiude prima parte dell’anno positivamente

OVS ha annunciato di aver chiuso la prima parte dell’anno con delle prestazioni piuttosto positive. I ricavi sono infatti cresciuti del 6,5% a 319,3 milioni di euro, mentre l’EBITDA adjusted è stato pari a circa l’11% a 29,3 milioni di euro,ben oltre le principali attese degli analisti. Il debito netto è salito a 339 milioni di euro, contro i 319 milioni di euro del primo trimestre dell’anno precedente e contro i 266 milioni di euro dell’anno 2016. Ad ogni modo, l’evoluzione dell’indebitamento non ha colto di sorpresa gli analisti, che attendono fisiologici incrementi a causa della stagionalità di cui soffre il business societario della compagnia di abbigliamento italiana. (altro…)

Stati Uniti, invariata la spesa personale

forexStando agli ultimi dati pervenuti, emerge che la spesa personale dei consumatori degli Stati Uniti a marzo è rimasta invariata, ma in termini reali è comunque aumentata di 0,3 per cento su base mensile, dando così delle indicazioni piuttosto ottimistiche per i consumi in primavera, dopo la delusione del primo trimestre 2017 (+0,3 per cento t/t ann.), che a sua volta è stata determinata principalmente dalla debolezza di gennaio e di febbraio. (altro…)

Stati Uniti, peggiora il deficit della bilancia commerciale

La bilancia commerciale statunitense dei beni, nel corso del mese di marzo ha registrato un deficit di -64,8 miliardi di dollari, da -63,9 miliardi di dollari del mese di febbraio, che a sua volta era stato rivisto da -64,8 miliardi di dollari. Le esportazioni calano di -1,7 per cento su base mensile, con significative correzioni delle materie prime, delle auto e dei beni di consumo. Le importazioni correggono invece di -0,7 per cento mese su mese, per il secondo calo consecutivo. Nonostante la debolezza delle esportazioni di marzo, nel primo trimestre il canale estero dovrebbe aver dato un modesto contributo positivo alla crescita del PIL. (altro…)

Migliorano le vendite in McDonald’s

Buone notizie per McDonald’s, che ha annunciato di aver migliorato le vendite e i risultati operativi. La società, titolare della più nota catena di fast food al mondo, ha affermato infatti che le vendite del primo trimestre, su base omogenea, sono aumentate dell’1,7 per cento, superando così le aspettative che le proiettavano al +1,3 per cento.

Per quanto riguarda le altre righe di conto economico e le altre rilevazioni utili dalla nota societaria diffusa alla stampa, notiamo come l’utile operativo passa da 1.780,3 milioni di dollari a 2.034 milioni di dollari su base trimestrale. (altro…)

Wells Fargo chiude trimestre con utili oltre le attese

Wells Fargo, uno dei brand più noti degli Stati Uniti per quanto concerne il comparto dei finanziamenti per la casa, ha annunciato di aver chiuso il primo trimestre dell’anno con un livello di utile sopra le attese. Tuttavia, non tutti i dati comunicati agli stakeholders sembrano essere positivi, visto e considerato che contemporaneamente cala la domanda di mutui. (altro…)