Petrolio in lieve incremento

Questa mattina il petrolio sembra poter governare una situazione di lieve incremento nelle proprie quotazioni, con il WTI che sta essendo negoziato vicino al prezzo più alto delle ultime tre settimane. Merito (o colpa, a seconda dell’esito dei vostri impieghi) della ridotta produzione delle raffinerie e del ridotto trasporto delle condutture lungo la costa del Golfo degli Stati Uniti, che stanno lentamente riavviando le operazioni dopo il passaggio dell’uragano Harvey.

Nell’attesa che stasera l’American Petroleum Institute (API) rilasci i suoi dati settimanali sulle scorte commerciali statunitensi di greggio e dei prodotti petroliferi, notiamo come domani il Dipartimento per l’energia americana (DOE) pubblicherà la sua consueta relazione settimanale. Gli analisti stimano un ampio declino le scorte di benzina sono previste, dopo che diverse raffinerie sono state costrette a sospendere le attività la settimana scorsa, e si è dovuto attingere allo stock.

Sempre in ambito petrolifero, evidenziamo come ieri il ministro russo dell’energia Novak abbia rivelato che il governo si attende che il greggio scambi in un range di 45 – 55 dollari per tutto il 2018, con un prezzo medio di 50 dollari per barile per l’intero anno. A suo avviso, il prossimo anno, i fondamentali dell’offerta e della domanda rimarranno il principale driver dei movimenti dei prezzi del petrolio. Novak ha altresì dichiarato che se il mercato grezzo globale rimane “squilibrato”, Russia e OPEC potrebbero estendere il proprio impegno a limitare la produzione grezzo oltre il marzo 2018, modificando parzialmente i termini dell’operazione per tenere conto dell’evoluzione dei fondamentali .

Al momento è però abbastanza improbabile cercare di prevedere quel che accadrà nella prossima primavera. È dunque certo che le parti, e OPEC in testa, per decidere il da farsi monitoreranno con costante attenzione quel che succederà in ambito produttivo.

Leave a Reply

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi