Titoli di Stato, spread nel range 150-160 pb

dollaro euroPassati gli appuntamenti della Banca centrale europea e della Federal Reserve, la settimana conclusa ha permesso un buon recupero per i governativi sia core che soprattutto periferici. Il BTP a due anni chiude l’ottava a -0,015 per cento e il decennale a 1,85 per cento con lo spread a 155 punti base.

Ad ogni modo, estendendo il novero delle statistiche temporali, il 2016 nel suo complesso si sta chiudendo con una performance moderatamente positiva per la maggior parte dei Paesi dell’area euro, con l’eccezione proprio dell’Italia, il cui saldo rispetto a fine 2015 è sostanzialmente nullo, e del Portogallo, che mette a segno un ritorno totale sui suoi titoli di Stato di circa il -3 per cento.

Il saldo complessivo deriva da un netto cambiamento del sentiment avvenuto nei mesi autunnali, che ha portato a un importante irripidimento delle curve con rialzi significativi sui tassi dei titoli con le scadenze più lunghe. Ad esempio, il decennale BTP è passato da un rendimento intorno all’1 per cento ai primi di settembre a un tasso superiore al 2 per cento a inizio dicembre, con un parziale riassorbimento dei rialzi solo nelle sedute più recenti.

Per il 2017 le prospettive dei titoli di Stato si legano all’implementazione della politica fiscale in USA, all’andamento del prezzo del greggio, fattori che dovrebbero far risalire le aspettative d’inflazione, e alle mosse future di Federal Reserve e della Banca centrale europea. In Europa resta preponderante anche la variabile politica, con una primavera ricca di appuntamenti elettorali. Il 2017 propone infatti un calendario piuttosto ricco di appuntamenti, alcuni dei quali potrebbero rovinare i piani europeisti, andando a privilegiare la vittoria di movimenti populisti.

Leave a Reply

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi