Assicurazione sulla vita, qual è il periodo contrattuale minimo?

understanding-3187598_1920Di norma l’assicurazione sulla vita è un prodotto che si intende mantenere per molti anni – spesso decenni o più. Ma ci possono essere casi in cui si ha bisogno di copertura solo per un breve periodo di tempo. Se ti trovi proprio in questa situazione, probabilmente potresti domandarti qual è il periodo minimo dell’assicurazione sulla vita?

Ebbene, sebbene la maggior parte delle assicurazioni sulla vita siano progettate per rimanere in vigore per molti anni, questo non significa che non si possa acquistare una copertura per un periodo più breve. In definitiva, il periodo minimo per l’assicurazione sulla vita è per quanto tempo si paga per la copertura, che si tratti di pochi mesi, un anno, cinque anni, ecc.

Detto questo, l’assicurazione sulla vita è tipicamente venduta per un periodo più lungo per un motivo: ha lo scopo di proteggere i tuoi cari o altre persone importanti nella tua vita da incognite che potrebbero minacciare la loro stabilità finanziaria se ti dovesse succedere qualcosa. Di solito non è una proposta a breve termine.

Durata comune dell’assicurazione sulla vita

L’assicurazione sulla vita è disponibile in due tipologie principali: assicurazione sulla vita permanente e assicurazione sulla vita a termine.

L’assicurazione sulla vita permanente, che include l’assicurazione sulla vita intera, non scade finché si continua a pagare i premi. In questo senso, l’assicurazione sulla vita permanente e quella sulla vita intera sono progettate per durare tutta la vita. Inoltre, questi tipi di assicurazione sulla vita accumulano un valore contanti che cresce in modo fiscalmente vantaggioso. La combinazione del beneficio legato alla presenza di un indennizzo in caso di morte e del valore in contanti rende l’assicurazione sulla vita permanente una parte unica di un piano finanziario più ampio.

L’assicurazione sulla vita a termine, come implica il suo nome, dura solo per un determinato termine, o periodo di tempo, come per esempio un certo numero di anni come 10 o 20 anni o fino a raggiungere una certa età, come 80 anni.

Quando ha senso un’assicurazione a breve termine?

Sebbene l’assicurazione sulla vita è in genere qualcosa che si ha per un lungo periodo, ci sono situazioni in cui una polizza a breve termine può avere senso. Un esempio può essere un imprenditore che prende un prestito a breve termine. Il prestatore potrebbe richiedere al mutuatario di avere un’assicurazione sulla vita sufficiente a coprire l’importo del prestito. In questo senso, portare un’assicurazione sulla vita a termine per uno o due anni potrebbe essere davvero tutto ciò che è richiesto.

In questo caso, si può essere in grado di ottenere una polizza a breve termine che è progettata per durare un anno o meno. Oppure si potrebbe semplicemente ottenere una polizza di assicurazione a termine che ha un prezzo ogni anno in base all’età della persona che sarà assicurata. Una volta che l’assicurazione non è più necessaria, si può cancellare la polizza.

Perché un’assicurazione di lungo termine è quasi sempre migliore

Al di fuori dell’esempio specifico di business elencato sopra, molto probabilmente scoprirete che l’assicurazione sulla vita è qualcosa di cui hai bisogno per un lungo periodo di tempo, o potenzialmente per tutta la vita.

Il primo vantaggio è semplice: se hai una polizza a breve termine e scade o decade, se mai avrai bisogno di una nuova copertura in futuro, dovrai passare di nuovo attraverso l’intero processo di sottoscrizione. Questo significa completare il modulo di domanda, sottoporsi all’esame di salute, e così via.

Il secondo vantaggio è che non dovete preoccuparvi della tua assicurabilità. Quando acquisti una copertura assicurativa sulla vita, la tua policy si basa sul vostro stato di salute al momento della richiesta. Se si acquista una politica a breve termine e poi si deve rinnovare, una nuova politica può essere più costosa o negata del tutto se la salute cambia. Con le politiche a lungo termine o l’assicurazione sulla vita permanente, non sarete soggetti a esami aggiuntivi.

Infine, l’assicurazione sulla vita permanente offre i suoi vantaggi unici rispetto anche alla politica a lungo termine. Questo rende l’assicurazione sulla vita permanente uno strumento potente che va al di là di un semplice beneficio di morte – diventa uno strumento finanziario che si può utilizzare per tutta la vita.

 

Leave a Reply

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi