Conviene investire in oro con il coronavirus?

Mentre i mercati azionari globali si spingono sempre più in un territorio inesplorato, un’altra classe di attività sta attirando l’attenzione degli investitori: l’oro. All’inizio di questo mese i prezzi dell’oro sono saliti di oltre 1.800 dollari per oncia, superando un importante traguardo psicologico non raggiunto dal 2011.

Ora, mentre l’incertezza del coronavirus continua a spingere il metallo prezioso verso l’alto, alcuni esperti suggeriscono che l’oro potrebbe raggiungere livelli record. Questo porta molti investitori a domandarsi se effettivamente questo sia il momento giusto per investire nel metallo prezioso. La risposta è positiva?

In primo luogo, giova ricordare che quest’anno l’oro è salito di circa il 19%, poiché i tassi di interesse più bassi e gli stimoli della banca centrale hanno sovralimentato l’attuale spinta al rialzo per il metallo prezioso.

L’oro è tipicamente visto come un bene “rifugio sicuro” in tempi di incertezza perché è meno volatile di altri investimenti, come le azioni. Inoltre, il metallo si muove inversamente al dollaro, il che significa che quando il biglietto verde si muove più in basso – come ha fatto ultimamente – l’oro si muove più in alto.

L’attuale flessione del coronavirus è però leggermente diversa.

Anche se i casi di Covid-19 sono aumentati e i dati economici sono peggiorati, i mercati azionari hanno continuato a riprendersi. Cameron Alexander, della società Refinitiv, ha dichiarato che ciò ha fatto entrare l’oro in un nuovo territorio di trading. L’oro viene trascinato in due direzioni: Una è l’incertezza“, ha detto Alexander, riferendosi alla pandemia ancora in crescita. “Ma le azioni stanno ancora andando molto bene“, ha osservato, alimentate dagli stimoli della banca centrale.

Mentre la pandemia ha scosso i mercati alla fine di marzo, anche l’oro ha subito una svendita mentre gli investitori si affrettavano a liberare liquidità. Da allora, tuttavia, i compratori sono tornati all’oro, vedendolo come un deposito sicuro per il loro denaro. Finora quest’anno, secondo i dati di BlackRock iShares, gli afflussi nei fondi fisici scambiati in oro (ETF) a livello globale si aggirano intorno ai 12 miliardi di dollari.

Gli esperti prevedono oscillazioni più elevate. “Non sarei sorpreso di vedere l’oro testare i massimi di tutti i tempi fissati nel 2011 a circa 1.900 dollari per oncia“, ha detto Thomas Taw, responsabile della strategia di investimento di APAC iShares presso BlackRock a CNBC Make It.

Il mese scorso, la Bank of America ha sostenuto un simile pronostico di “massimo storico”. In aprile, la banca ha detto che il metallo prezioso potrebbe raggiungere i 3.000 dollari per oncia. Lo stratega delle materie prime di BofA Securities, Michael Widmer, ha detto che l’aumento sarà alimentato dalla continua incertezza globale – almeno nei prossimi anni. “Al momento ci sono molte preoccupazioni (mantenere l’oro)”, ha detto Widmer alla CNBC Make It. “Abbiamo bisogno di un po’ più di visibilità prima che i prezzi dell’oro comincino a salire”.

Ma è allora arrivato il momento di comprare? Questa prospettiva rialzista suggerisce un alto potenziale di ritorno in anticipo. Eppure, con i prezzi già ai massimi pluriennali, anche i costi di ingresso sono significativi. Questo solleva la questione di quando acquistare. Tuttavia, Albert Cheng, CEO della Singapore Bullion Market Association, ha detto che la domanda dovrebbe essere riformulata da “quando” a “quanto? “Non c’è tempo per comprare oro… ogni investitore dovrebbe averne un po’”- ha affermato Cheng, per poi sottolineare che “non c’è un buon momento per comprare l’oro“, ha detto Cheng, che ha detto di vedere l’attività raggiungere i 2.000 dollari per oncia entro la fine dell’anno.

In genere, i consulenti finanziari raccomandano un’allocazione dell’oro dall’1% al 5% del portafoglio complessivo di un individuo. Cheng ha detto che potrebbe spostarsi più in alto dal 5% al 15%.

Leave a Reply

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi