Cos’è la tolleranza al rischio e come determinarla

Ogni individuo ha una tolleranza al rischio diversa dalle altre, e che non dovrebbe essere ignorata. Qualsiasi buon broker o educatore finanziario lo sa, e potrà certamente aiutarti a determinare quale sia la tua tolleranza al rischio e lavorare con te per trovare investimenti che non superino tale soglia.

La determinazione della propria tolleranza al rischio implica diverse cose. Innanzitutto, è necessario sapere quanti soldi si devono investire e quali sono i propri obiettivi finanziari e di investimento.

Ad esempio, se hai intenzione di andare in pensione tra dieci anni e non hai ancora risparmiato un solo centesimo di euro, non potrai che avere un’elevata tolleranza al rischio, perché dovrai fare un po’ di trading aggressivo per raggiungere il tuo obiettivo finanziario.

Dall’altra parte della medaglia, se hai vent’anni e vuoi iniziare a investire per il tuo pensionamento, la tua tolleranza al rischio può essere molto più bassa. Potrai infatti permetterti di guardare il tuo denaro crescere lentamente nel tempo.

Renditi conto, naturalmente, che il tuo bisogno di tolleranza ad alto rischio o la tua necessità di una bassa tolleranza al rischio non hanno davvero alcuna influenza su come ti sentite in merito al rischio. Anche in questo caso, c’è molto da fare per determinare la vostra tolleranza.

Ad esempio, se entrasti in un investimento e quella posizione dovesse andare subito in perdita, cosa faresti?

Diciamo che sei di fronte a una perdita di 100 euro. Venderesti o rimarresti nell’investimento? Se hai una bassa tolleranza al rischio, vorresti vendere. Se hai un’alta tolleranza, aspetteresti per vedere cosa succede.

Questa decisione non si basa su quali siano i tuoi obiettivi finanziari. Questa tolleranza si basa su come ti sentite riguardo al tuo denaro!

E, naturalmente, la dimensione del tuo conto di trading gioca un ruolo fondamentale nel determinare la tua tolleranza al rischio. Se hai un conto da 2.000 euro, una perdita di 1.000 euro potrebbe renderti nervoso perché stai perdendo il 50% del tuo capitale.

Ma se la dimensione del tuo conto trading è di 100.000 euro, e ti trovi di fronte a una perdita di 1.000 euro, allora potresti essere più rilassato, dato che si tratta solo dell’1% del tuo conto di trading.

Come forse sai già, le emozioni sono un fattore molto importante nel trading. È importante prendersi il tempo necessario per determinare la tua tolleranza al rischio. Se non sai come fare, parlarne con un professionista: un buon coach di trading, un consulente finanziario o un broker dovrebbero essere in grado di aiutarti a determinare il livello di rischio con cui ti senti maggiormente a tuo agio.

Leave a Reply

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi