Cos’è un Interest Rate Swap?

Un interest rate swap è un accordo tra due parti, finalizzato a scambiarsi un flusso di pagamenti di interessi con un altro, per un determinato periodo di tempo. Gli swap sono contratti derivati e sono negoziati fuori borsa.

Gli swap su tassi d’interesse più comunemente negoziati e più liquidi sono noti come “vanillaswap, e prevedono lo scambio di pagamenti a tasso fisso con pagamenti a tasso variabile basati sul LIBOR (London Inter-Bank Offered Rate), il tasso d’interesse che le banche di elevata qualità creditizia si addebitano reciprocamente per finanziamenti a breve termine. Il LIBOR è il benchmark per i tassi di interesse variabili a breve termine ed è aggiornato giornalmente. Sebbene esistano altri tipi di swap su tassi di interesse, come quelli che scambiano un tasso variabile con un altro, gli swap vanilla costituiscono la stragrande maggioranza del mercato.

Le banche d’investimento e le banche commerciali con un forte rating di credito sono market maker di swap, e offrono ai loro clienti flussi di cassa sia a tasso fisso che a tasso variabile. Le controparti in una tipica operazione di swap sono una società, una banca o un investitore da un lato (il cliente della banca) e una banca d’investimento o commerciale dall’altro. Dopo che una banca esegue uno swap, di solito compensa lo swap attraverso un broker interbancario e trattiene una commissione per la creazione dello swap originale. Se un’operazione di swap è di grandi dimensioni, l’inter-dealer broker può organizzare la vendita a più controparti e il rischio dello swap diventa più diffuso. Questo è il modo in cui le banche che forniscono swap di routine si liberano del rischio, o dell’esposizione al tasso d’interesse, ad essi associato.

Inizialmente, gli swap sui tassi di interesse hanno aiutato le società a gestire le loro passività debitorie a tasso variabile, consentendo loro di pagare tassi fissi e di ricevere pagamenti a tasso variabile. In questo modo, le società potevano bloccare il pagamento del tasso fisso prevalente e ricevere pagamenti che corrispondevano al loro debito a tasso variabile (alcune società hanno fatto il contrario, pagando a tasso variabile e ricevendo pagamenti a tasso fisso, per far corrispondere le loro attività o passività). Tuttavia, poiché gli swap riflettono le aspettative del mercato per i tassi d’interesse futuri, gli swap sono diventati uno strumento interessante anche per altri partecipanti al mercato del reddito fisso, compresi gli speculatori, gli investitori e le banche.

Leave a Reply

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi