Investire nelle valute sul Forex

Il Forex, con le sue valute, costituisce il mercato di trading più grande e attivo al mondo, seguito da quello dei titoli i Stato, dalle azioni e dalle materie prime. Mentre il trading di valuta estera è stato a lungo dominato dalle grandi banche e istituzioni globali, oggi è diventato sempre più popolare e accessibile ai singoli investitori.

Il trading di valute è un po’ diverso dalle altre classi di attività. Il trading di altri asset comporta il trading in un mercato con profitti e perdite basati sui rendimenti assoluti (ho comprato, sono salito, ho fatto soldi, sono sceso, ho perso soldi). Il trading di valute viene effettuato in coppia, con una valuta scambiata contro un’altra. I rendimenti nei mercati valutari sono relativi, e il profitto e la perdita vengono misurati in base a come una valuta si comporta rispetto ad un’altra. Ad esempio, in un dato giorno, il dollaro USA (USD) potrebbe apprezzarsi rispetto all’euro (EUR), al franco svizzero (CHF) e alla sterlina britannica (GBP), ma diminuire rispetto allo yen giapponese (JPY), al dollaro canadese (CAD) e al dollaro australiano (AUD).

In qualità di valuta di riserva mondiale, il trading di coppie legate al dollaro USA è alla base del commercio di valute in tutto il mondo. Le coppie più attive (note anche come major) includono EUR/USD, GBP/USD, USD/CHF e USD/JPY. Le coppie di valute che non riguardano il dollaro USA sono note come coppie incrociate. Le coppie cross più popolari includono GBP/EUR, EUR/JPY e AUD/CAD.

Il prezzo in valuta si basa sulla prima valuta della coppia, nota anche come valuta di base. Nel caso di EUR/USD, ciò significa quanto USD sarebbe necessario per acquistare un EUR. Quando EUR/USD sale significa che l’EUR sta guadagnando valore e quando EUR/USD scende, significa che l’EUR sta perdendo valore o il USD sta guadagnando valore.

Il trading in valute di risorse come AUD/USD e USD/CAD è altresì piuttosto popolare in quanto, la valutazione di queste valute più quelle di altre nazioni produttrici di risorse come il dollaro neozelandese (ZND), la corona norvegese (NOK) e il rand sudafricano (ZAR) tendono ad essere influenzate dai prezzi delle materie prime che rappresentano una parte significativa delle merci scambiate da questi paesi. Si noti che CAD e NOK tendono ad essere più sensibili ai prezzi dell’energia, AUD e NZD ai prezzi dei metalli e dei cereali e ZAR ai prezzi dei metalli preziosi.

Detto ciò, ricordiamo anche come USD e JPY tendano ad essere viste come valute più difensive. A causa dei loro bassi tassi di interesse, gli investitori tendono a prendere in prestito denaro a tassi più bassi in questi paesi e cercano di guadagnare rendimenti più elevati altrove, in quello che è ampiamente noto come carry trade. In tempi in cui gli investitori sono interessati ad assumersi dei rischi, il carry trade aumenta e il capitale fluisce da USD e JPY in altre valute. Quando la paura aumenta e gli investitori diventano più propensi al rischio, tendono a vendere le loro attività più rischiose e a ripagare i prestiti basati su USD e JPY.

Come altri mercati, i valori delle valute tendono a basarsi sulla domanda e sull’offerta. In generale, i commercianti tendono a privilegiare i paesi e le valute con tassi d’interesse più elevati, stabilità politica e finanziaria e maggiore crescita economica (maggiore potenziale di profitto degli investimenti) rispetto ai paesi con tassi d’interesse più bassi o crescita più lenta. Poiché l’inflazione erode il valore delle valute cartacee nel tempo, le valute con il potenziale di alti tassi di inflazione attuali o futuri tendono ad essere evitate. Anche le valute con rischi politici o finanziari più elevati (alti deficit, alti livelli di debito nazionale o problemi del sistema bancario) tendono ad essere ridotte per riflettere questi problemi.

Leave a Reply

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi