Quanto sono volatili i prezzi dell’argento?

Considerano le forze e la domanda che regolano il mercato dell’argento e che finiscono con l’influenzare il prezzo in maniera fondamentale, possiamo sintetizzare affermando – in risposta alla domanda di cui sopra – che i prezzi dell’argento sono volatili e hanno subito forti fluttuazioni nel corso degli anni e dei decenni.

Ad esempio, basti considerare come i dati dei macrotrends dimostrino che i prezzi dell’argento hanno raggiunto un massimo di 49,45 dollari per oncia nel 1980. In meno di cinque anni, i prezzi sono scesi a basse cifre e si sono attestati su quei livelli fino al 2006. Sempre nel 2011, i prezzi dell’argento sono saliti a quasi 50 dollari per oncia. In questo momento, l’argento ha un prezzo di circa 16 dollari per oncia.

Detto questo, i prezzi della maggior parte delle materie prime sono imprevedibili e volatili, e l’argento non è diverso in questo scenario. Tuttavia, dato che l’argento è una merce rara ma ha un ampio uso in diversi settori, disporre di una parte dei propri investimenti di portafoglio che sono direttamente o indirettamente legati all’argento è qualcosa che ogni investitore dovrebbe considerare.

In questo momento, gli investitori possono guardare al rapporto oro – argento, che mostra semplicemente quante once d’argento equivarrebbero ad un’oncia d’oro sulla base dei prezzi a pronti. Storicamente, un rapporto tra oro e argento superiore alla media è considerato un indicatore positivo per i prezzi dell’argento. Il rapporto si attesta attualmente a livelli che non si vedono da quasi due decenni, rendendo così l’argento un investimento intelligente in questo momento. Il modo migliore e più semplice possibile per ottenere un pezzo di azione è quello di acquistare quote di investimento in ETF sull’argento, ma l’investitore più accorto dovrebbe comunque cercare di considerare le varie ipotesi per ogni canale di acquisto, considerando ad esempio l’acquisto diretto o l’acquisto di azioni di società che investono in argento (estrazione, lavorazione, ecc.).

 

Leave a Reply