Ei Towers chiude bilancio 2016 con utili per 44,5 milioni

Ei Towers ha annunciato di aver chiuso il bilancio con ricavi caratteristici per 251,5 milioni di euro, in rialzo del 4 per cento rispetto all’anno precedente, grazie in maniera quasi esclusiva al contributo garantito dalle attività di fusioni e acquisizioni, con un Ebitda rettificato di 123,1 milioni di euro, in crescita del 5,2 per cento e con un incremento della marginalità sul fatturato di 60 punti base. (altro…)

Giappone, lo scenario economico si fa più positivo

Lo scenario economico giapponese continua, con molta gradualità, a tingersi in tonalità sempre più positive. Per il biennio 2017-18 le autorità monetarie e governative del Paese asiatico si attendono infatti un’evoluzione piuttosto incoraggiante, che dovrebbe essere caratterizzata da una crescita diffusa, dall’adozione di politiche economiche espansive e, rispetto agli altri Paesi avanzati del mondo occidentale, il non certo sottovalutabile beneficio di andare incontro a nessun appuntamento elettorale o a rischi di instabilità politica. Insomma, un quadro particolarmente positivo che potrebbe contribuire a rendere ancora più roseo il futuro per l’arcipelago. (altro…)

Investire in immobili: puntare sugli uffici a Roma e Milano

Il buon andamento del mercato immobiliare corporate italiano è tutto sintetizzabile in un dato: sono 3,8 miliardi di euro gli investimenti che sono stati effettuati nel corso del solo ultimo trimestre dell’anno scorso, per quello che è stato a più riprese ribadito come il miglior risultato trimestrale degli ultimi 10 anni. Per CBRE Italia, inoltre, il volume annuo avrebbe raggiunto e superato quota 9,1 miliardi di euro, in aumento del 12 per cento rispetto all’anno precedente. (altro…)

Snam aggiorna il suo piano industriale

Novità in vista per Snam, che ha informato di aver aggiornato il proprio piano industriale. In particolar modo, la compagnia ha annunciato di aver revisionato il piano industriale al 2021, e di aver incrementato la soglia degli investimenti, che arrivano ora a quota 5 miliardi di euro, prevalentemente concentrati nel mercato italiano, che è in grado di assorbirne ben 4,7 miliardi di euro, con una maggioranza quasi assoluta rispetto al totale degli impieghi che la compagnia ha stanziato.

In maniera più dettagliata, emerge che per l’anno in corso Snam ha previsto di “rafforzare la sicurezza degli approvvigionamenti” di gas dinanzi a quella che è stata definita come una “sostanziale stabilità’” della domanda. (altro…)

Generali conferma uscita dai mercati non core

Generali ha confermato la propria volontà di uscire dai mercati che non sono ritenuti concernenti il proprio core business, al fine di giungere a un migliore livello di ottimizzazione dei propri affari. In particolar modo, come anticipato da alcune fonti di stampa qualche giorno fa (soprattutto, Reuters e Il Sole 24 Ore) Generali ha dato mandato a BNP Paribas per poter cedere le proprie attività detenute sul territorio olandese ed è attenta a eventuali opportunità di crescita in Francia e Germania e nel risparmio gestito. (altro…)

Investire nel settore tecnologico conviene?

Conviene investire nel settore tecnologico nel corso del 2017? Probabilmente si, almeno secondo quanto stanno sostenendo buona parte degli analisti finanziari internazionali, secondo cui la moderata positività che sembra permeare il settore tecnologico sarebbe sostenuta anche da evidenti indicazioni positive che sono state rilasciate da importanti gruppi del settore sia in termini di risultati trimestrali che di outlook per i prossimi mesi. (altro…)

Trump non si fida dei dati sull’estero

Qualche giorno fa il Wall Street Journal ha riportato che l’Amministrazione Trump avrebbe richiesto al Census Bureau di effettuare il riconteggio degli effettivi dati del commercio estero, escludendo dalle esportazioni le riesportazioni, cioè quei beni che sono importati negli Stati Uniti ed esportati senza creazione di valore aggiunto. Un chiaro intento di vederci meglio in un contesto che per gli USA sembra essere sempre più cruciale, anche e valutato l’approccio protezionistico di Donald Trump e la sua attenzione spasmodica nei confronti della difesa delle posizioni interne. (altro…)

Come spendere meno per il conto corrente

banca soldiIl conto corrente bancario è ormai una necessità, non averlo è altamente sconsigliato, perché gestire tutti i nostri pagamenti in contanti sarebbe impensabile. Purtroppo però anche il conto corrente può rivelarsi una spesa ingente, soprattutto se aperto presso alcuni istituti bancari, che spremono ogni centesimo possibile dai loro correntisti. (altro…)

Trump è un rischio per i mercati finanziari?

L’amministrazione statunitense recentemente guidata da Donald Trump è pericolosa? Secondo quanto afferma l’agenzia di rating Fitch, la risposta è un po’ positiva: l’agenzia sostiene infatti che l’amministrazione Trump rappresenta un rischio alle condizioni economiche internazionali e ai fondamentali del credito sovrano. Il perché è presto detto nella stessa dichiarazione, visto e considerato che Fitch spiega che la prevedibilità della politica statunitense è diminuita, e i canali di comunicazione internazionali e le norme relazionali di lunga data sono state accantonate, con un incremento di cambiamenti imprevisti e improvvisi nelle politiche americani, con possibili implicazioni di livello globale. (altro…)

Come è andato il 2016 per General Motors

General Motors ha annunciato di aver mandato in archivio il 2016 forte di un utile netto pari a 9,4 miliardi di dollari e, pertanto, in diminuzione rispetto ai 9,7 miliardi di dollari che aveva invece conseguito nel corso del precedente 2015. Tuttavia, da un anno all’altro il fatturato è risultato essere in crescita del 9,2 per cento, per un livello pari a 166,4 miliardi di dollari. Per quanto concerne il solo quarto trimestre dell’anno, il risultato netto è fortemente calato su base annua (-71 per cento) come conseguenza del fatto che lo stesso periodo 2015 aveva beneficiato di una forte componente straordinaria. (altro…)